Forse meglio non indagare in maniera approfondita sull’origine del singolare nome attribuito a questi saporitissimi spaghetti che si possono trovare in molti ristoranti e trattorie, anche se non sempre conformi alla ricetta originaria che mostro in questo articolo.

Questa è una pietanza molto saporita che ho mangiato spesso a Roma, devo ammetere che i romani sono davvero bravi nel cucinare dei buoni spaghetti alla puttanesca.

Gli ingredienti

per 4 persone

  • 400 gr. di spaghetti
  • ½ bicchiere d‘olio
  • 20 gr. di burro
  • 150 gr. di olive nere
  • 2 acciughe sotto sale
  • 2 spicchi d’aglio
  • 30 gr. di capperi
  • prezzemolo
  • 250 gr. di pomodori pelati
  • sale – pepe

DIFFICOLTÀ: facile
PREPARAZIONE: 20′ – COTTURA: 30′

Preparazione ricetta – Spaghetti alla puttanesca

Ho scattato le foto al libro di ricette di mia nonna per mantenere l’originalità della ricetta.

1 Preparate le acciughe pulite e togliete la lisca, poi tagliuzzatele finemente con un coltello ben affilato.
2 Snocciolate alcune olive nere con l’apposito attrezzo e tagliate le altre a pezzetti, poi tritate i capperi dopo averli sciacquati sotto l’acqua corrente.
3 In un tegame di terracotta, fate rosolare, in burro e olio, le acciughe con gli spicchi d’aglio divisi a metà.
4 Aggiungete i capperi tritati e le olive sminuzzate lasciando insaporire il tutto a fiamma vivace per qualche minuto.
5 Unite la polpa di pomodoro e, dopo aver aggiunto il sale, fate cuocere per 20 minuti a fuoco moderato.
6 Nel frattempo, fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua leggermente salata, quindi scolateli piuttosto al dente.
7 Dopo aver posto la pasta in una zuppiera, conditela con il sugo preparato e mescolatela accuratamente.
8 Aggiungete infine del prezzemolo tritato e una manciata di pepe, poi mescolate e servite immediatamente, aggiungendo le olive snocciolate.